menu
Crea un prodotto
Lavora con noi
Diventa un Builder
Accedi

Hai una buona idea ma ti mancano le competenze tecniche per realizzarla? Scopri di più

La storia di quella volta che ho raggiunto uno studio legale di New York per capirne di più prima di cacciarmi nei guai con una STO

Premessa I token di una Security Token Offering rappresentano contratti di investimento in un asset sottostante. Le azioni di una società, le obbligazioni e i titoli di stato sono solo alcuni esempi di cosa può rappresentare un token di questo tipo. Siamo nel mese di Novembre del 2018, il Bitcoin sta precipitando e l'atmosfera che si respira è di incredulità mista a disperazione. In quel periodo lavoravo come consulente per una società in procinto di finalizzare ulteriori round di finanziamento. Tra le varie possibilità, durante una riunione balzò fuori l'idea di provare a parlare con alcuni cryptofondi. Dopo tutto, avevamo una tecnologia incredibile, ed avevamo trovato, ancora prima di pensare a come finanziarci, un caso d'uso di applicazione della blockchain perfetto, che dava realmente valore aggiunto a quello che stavamo facendo. Spesso accade il contrario, e la blockchain diventa soltanto un modo per rendere più interessante il proprio progetto. Fu subito chiaro che avevamo bisogno di aiuto. Avventurarsi in una attività di questo tipo, senza prendere i giusti accorgimenti, sarebbe stato un suicidio. Per capirne di più, prima di partire con qualsiasi attività, siamo volati direttamente negli Stati Uniti d'America, presso uno studio legale, per avere risposte ad alcune nostre domande. La riunione è stata costosa ma proficua. Usciti da lì avevamo capito cosa potevamo e non potevamo fare. Ho deciso di riassumere in questo articolo tutte le regole più importanti, per darti la possibilità di avere accesso alle stesse informazioni, gratuitamente. Quale tipo di regolamentazione scegliere Premetto che non sono un legale e che quella che segue è la risposta alla nostra situazione, con le nostre specifiche esigenze e priorità. Il consiglio che abbiamo ricevuto è di procedere con la Regulation D 506c, poichè esente dall'obbligo di registrazione completa alla SEC. In questo modo avremmo potuto condurre la raccolta a condizione che avessimo verificato lo status di investitore accreditato di ciascun acquirente. Sorprendentemente, con quella regolamentazione potevamo pubblicizzare apertamente la raccolta fondi. Abbiamo ricevuto l'approvazione del nostro piano di marketing che includeva interviste con personaggi influenti in ambito crypto e addirittura pubblicità sui social network. Per investitore accreditato si intende una persona fisica con reddito superiore a $200.000 in ciascuno dei due anni più recenti o reddito congiunto con un coniuge superiore a $300.000 per quegli anni e una ragionevole aspettativa dello stesso reddito dell'anno in corso. O ancora, una persona fisica che ha un patrimonio netto individuale o un patrimonio netto congiunto con il coniuge della persona, che supera $1 milione al momento dell'investimento, escludendo il valore della residenza primaria. Le caratteristiche del token Tutte le clausole ed informazioni riportate nel contratto originale devono essere riportate nello Smart Contract di emissione del token. Inoltre, il token deve poter essere scambiato soltanto tra investitori identificati e nel rispetto dei limiti temporali pattuiti. Fortunatamente, queste implementazioni non sono state un problema. L'epilogo Purtroppo non ho il permesso di approfondire i dettagli della raccolta, poichè renderei identificabile la società in questione. Quello che posso dirvi però è che, almeno dal punto di vista economico, ne è valsa la pena. Sono convinto che il fenomeno delle STO sia solo all'inizio. Il poter rendere facilmente scambiabile praticamente qualsiasi tipo di asset aprirerà le porte ad incredibili nuove opportunità di business in innumerevoli settori. Immagina di poter contribuire alla crescita del tuo artista preferito, e di ottenere parte dei profitti derivanti dalle vendite dell'album che tu stesso hai finanziato, fantastico no? Quello che resta da vedere è chi sarà a proporre per primo al grande pubblico una piattaforma con un meccanismo simile.
CommentiSii rispettoso e costruttivo
luka13
👏👏👏
  • 1
  • 0